Case Study

Florim Ceramiche spa

LocationItalia Settore
Prodotti usati

Innovazione nella movimentazione e nello stoccaggio di UDC di grandi dimensioni nel settore della produzione di ceramica eseguita da L.G.V. innovativi

La prima fase della progettazione ha visto lo studio dell’altimetria ottimale dei livelli di carico e la conferma della disposizione in pianta dei moduli base, in collaborazione con il fornitore dei carrelli automatici LVG. Particolare importanza ha assunto la definizione degli spazi liberi tra le lastre e gli elementi strutturali, fondamentali per garantire una movimentazione rapida e sicura delle lastre da parte dell’LGV e la definizione dei limiti di spostamento dei correnti di supporto.

Un’impresa che ha reso possibile lo stoccaggio di migliaia di lastre, con 10 livelli, fino ad una altezza pari a circa 7,4 metri.

Il modulo base è composto da due coppie di spalle di 700 mm di larghezza, ciascuna costituita da due montanti in profili d’acciaio alto resistenziale forati formati a freddo, collegati da un traliccio composto da elementi tubolari in acciaio zincato, bullonati ai montanti.

I livelli di carico sono realizzati con profili scatolari accoppiati in acciaio formato a freddo, che alle estremità presentano dei connettori a ganci che si incastrano nelle forature speciali predisposte nei montanti. Tutti questi profili sono stati realizzati in Italia, nello stabilimento produttivo della Modulblok di Amaro (Udine). Le lastre appoggiano su 5 stocchetti di rialzo in lamiera zincata piegata, fissati ai correnti di carico.

Il fissaggio a terra è garantito da piastre di base fissate alla pavimentazione industriale attraverso tasselli chimici post-installati, specifici per applicazioni in zona sismica.

Torna su